Tu sei qui

Itinerari sardi

 

Itinerario Cagliari – Porto Torres (strada statale 131 “Carlo Felice”)

La strada statale 131 “Carlo Felice”, lunga circa 230 chilometri, collega Cagliari a Sassari e Porto Torres e costituisce la principale dorsale della Sardegna. Anas gestisce circa 225 km, dal km 5,500 (Cagliari) al km 229,843 (innesto con la strada provinciale n. 34, a Porto Torres).

La strada, inserita nell’elenco del 1928 delle 137 strade statali gestite dall’AASS, doveva inizialmente denominarsi strada statale 131 “Arborense” perché collegava Cagliari all’Arborea, ossia al Giudicato Oristano. L’arteria è stata invece intitolata “Carlo Felice”, dal nome del re di Sardegna che in epoca napoleonica realizzò la comunicazione stradale tra Cagliari e Sassari.

Nel 1950 l’Anas effettua i primi interventi di miglioramento dell’arteria a due corsie, nel tratto tra Cagliari e Monastir, inserendo una terza corsia per i sorpassi a senso alternato. Nel 1955 iniziano i lavori di adeguamento e trasformazione in superstrada. Nel 1975 l’intero tracciato della strada statale 131 a quattro corsie.

L’addensarsi nel tempo di insediamenti e immissioni a raso ha fortemente condizionato la percorribilità dell’infrastruttura, che non riusciva più ad assolvere efficacemente le proprie funzioni. È quindi emersa la necessità di riqualificare l'intero tratto Cagliari - Porto Torres. Per questo motivo, dal 1992 inizia l’adeguamento del tracciato dell’arteria a caratteristiche autostradali, con l’allargamento delle carreggiate, la costruzione di svincoli a livelli sfalsati, la sostituzione della barriera spartitraffico centrale, rettifiche plano-altimetriche e messa a norma del tracciato per permettere una velocita di 110 km/h, secondo le norme del Codice della Strada, prevedendo anche la realizzazione di varianti per evitare l’attraversamento dei centri urbani.

Dalla strada statale 131 si dirama la strada statale 131 “Diramazione Centrale Nuorese” (SS131 D.C.N.) che dal bivio di Abbasanta (nel centro della Sardegna, in provincia di Oristano) porta fino a Nuoro e Olbia, per uno sviluppo totale di 144 km.

Strada statale 131 'Carlo Felice'

Itinerario Sassari - Olbia

Il nuovo collegamento tra Sassari e Olbia, che si sviluppa per circa 80 km, è un adeguamento a 4 corsie della rete esistente costituita dalle strade statali 199 “di Monti” e 597 “di Logudoro”. Per l’infrastruttura principale di nuova realizzazione è adottata la categoria B “extraurbana principale”, con sezione composta da due carreggiate separate, ciascuna costituita da due corsie da 3,75 e banchine laterali in destra ed in sinistra.

Questo itinerario, una volta ultimato, rappresenterà la principale arteria di collegamento Est-Ovest del Nord della Sardegna e ha una grande rilevanza logistica, in quanto servirà un bacino potenziale di 200mila clienti, mettendo in comunicazione le 4 principali città del Nord Sardegna (Sassari, Porto Torres, Tempio e Olbia), 2 aeroporti (Alghero e Olbia), 2 porti (Olbia e Porto Torres), oltre a connettere 3 arterie fondamentali della viabilità regionale (le strade statali 131 “Carlo Felice”, 131 DCN, 125 “Orientale Sarda”). L’opera è stata complessivamente finanziata per 930 milioni con più delibere CIPE, con fondi della Regione Sardegna.

In fase di progettazione e costruzione delle opere ha assunto un ruolo fondamentale la salvaguardia del territorio, con particolare attenzione agli aspetti naturalistico-ambientali con l’obiettivo di ridurre l’impatto sull’ambiente e sull’uomo nonché minimizzare l’impatto visivo, attraverso l’attivazione di un monitoraggio ambientale che ha convolto tutte le fasi dei lavori. Inoltre, essendo il tracciato inserito all’interno di un territorio ricchissimo di testimonianze del passato, è stata attivata un’innovativa prassi amministrativa, individuata ad hoc, per la tutela dei beni archeologici, che ha consentito di preservare, già preliminarmente alla progettazione, monumenti come il Nuraghe con villaggio "Funtana ‘e Pedru", situato all’interno del Lotto 1.

 

Itinerario Sassari-Olbia, lotto 0